Fine anno in Consumatori Attivi

BANCHE VENETE: noi anche in questi giorni siamo sul pezzo!

Centinaia sono le domande di accesso al Fondo Indennizzo Risparmiatori che stiamo seguendo ed oggi molta parte della giornata l’abbiamo dedicata ai nostri associati vittime dei crack delle banche venete.

L’altra parte della giornata….e quindi qualche minuto viste le scarnissime novità (ironico eh!) …l’abbiamo dedicata allo studio delle modifiche apportate alla legge sul FIR per effetto dell’ultima legge di bilancio.

Nella sostanza dunque:
come da noi richiesto e’ stata concessa la proroga per presentare la domanda al Fondo Indennizzo Risparmiatori. Il termine dunque scadrà il 18 aprile 2020;
la Commissione Tecnica potrà essa stessa acquisire tutti i documenti necessari per l’esame delle domande al FIR;
per i trasferimenti tra vivi degli strumenti finanziari delle banche in liquidazione successivi al 30.12.18 rilevano i requisiti reddituali e patrimoniali e i limiti quantitativi all’indennizzo che sussistevano in capo al dante causa;
vengono razionalizzati i dati da inserire per la domanda;
coloro che risiedono all’estero dovranno produrre ai fini della domanda al Fir la documentazione attestante i requisiti patrimoniali e/o reddituali del Paese di residenza

Quindi avanti tutta perchè molto c’è ancora da fare!