Siamo Consumatori Attivi

L’Associazione Consumatori Attivi nasce dalla volontà di un nutrito e motivato gruppo di risparmiatori traditi friulani che con l’ambizione di costruire una realtà indipendente, autonoma, apolitica, apartitica, senza fini di lucro, a base democratica, partecipativa col fine di persegue finalità di eguaglianza sociale e tutela dei diritti e degli interessi, anche nell’ambito del più ampio concetto della responsabilità sociale, del cittadino-consumatore, utente, risparmiatore, paziente, contribuente, sia come singolo che come collettività nonché centro d’interesse.

Continua

Ultimi Articoli

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

Facebook Posts

3 giorni fa

Per i followers di Roma e non solo, l'appuntamento con il convegno sulla #classaction è per il 26 giugno dalle 10.00 alle 13.00 presso la Camera dei #deputati, sala del Refrettorio, Palazzo Macuto, via del Seminario n. 76 a Roma.

Da non perdere!

➡️➡️Qui il link per registrarsi: www.consumerismo.it/riforma-della-class-action-e-prospettive-il-26-giugno-alla-camera-33009.html

Consumerismo e Consumatori Attivi in prima linea!

Luigi Gabriele Letizia Giorgianni Francesco Silvestri Remo Caponi Alfonso Bonafede Fabio De Dominicis Barbara Puschiasis Monica Cirillo Francesco Pergolini
... continua >nascondi

Per i followers di Roma e non solo, lappuntamento con il convegno sulla #ClassAction è per il 26 giugno dalle 10.00 alle 13.00 presso la Camera dei #Deputati, sala del Refrettorio, Palazzo Macuto, via del Seminario n. 76 a Roma. 

Da non perdere!

➡️➡️Qui il link per registrarsi: https://www.consumerismo.it/riforma-della-class-action-e-prospettive-il-26-giugno-alla-camera-33009.html

Consumerismo e Consumatori Attivi in prima linea!

Luigi Gabriele Letizia Giorgianni Francesco Silvestri Remo Caponi Alfonso Bonafede Fabio De Dominicis Barbara Puschiasis Monica Cirillo Francesco PergoliniImage attachmentImage attachment+2Image attachment

Non perdetevi questo pomeriggio dalle 16.10 un interessante approfondimento su Radio Gamma 5 in merito all'acquisto degli #immobili, che si tratti di abitazione, casa vacanze o altro.

Interverrà l'avv. Lina Sguassero

A seguire, dalle 17.45 Barbara Venuti fornirà importanti consigli per non farsi trovare impreparati all'avvento del mercato libero dell' #energia.

Per ogni necessità scriveteci a info@consumatoriattivi.it oppure chiamateci al tel. 04321721212 o al cel. 3473092244. Vi sapremo aiutare!
... continua >nascondi

Non perdetevi questo pomeriggio dalle 16.10 un interessante approfondimento su Radio Gamma 5 in merito allacquisto degli #immobili, che si tratti di abitazione, casa vacanze o altro.

Interverrà lavv. Lina Sguassero 

A seguire, dalle 17.45 Barbara Venuti fornirà importanti consigli per non farsi trovare impreparati allavvento del mercato libero dell #energia. 

Per ogni necessità scriveteci a info@consumatoriattivi.it oppure chiamateci al tel. 04321721212 o al cel. 3473092244. Vi sapremo aiutare!Image attachment

Visto che noi siamo continuamente impegnati sul tema bonus edilizi e superbonus oggi siamo caduti dalla sedia a leggere un titolo di un giornale assolutamente irrealistico. Ve lo riportiamo qui: "Lavori mai eseguiti, risarciti 50 clienti Agm".

In realtà nessuno è stato risarcito bensì Agm è stata condannata a pagare un risarcimento...che...purtroppo...conoscendo come vanno le cose...potrebbe anche non arrivare...

Le parole fanno la differenza e se usate correttamente non finiscono per illudere le persone che ad oggi si sono invece trovate in questo caso solo a sostenere oneri per un processo conclusosi con una sentenza positiva ma alla quale non è ancora seguito alcun pagamento da parte della debitrice.

Visti i casi Sgai e Casa Zero chissà se questo accadrà...

Quindi...quando si leggono i giornali...attenzione al linguaggio giornalistico che alcune volte rischia di illudere!
... continua >nascondi

Visto che noi siamo continuamente impegnati sul tema bonus edilizi e superbonus oggi siamo caduti dalla sedia a leggere un titolo di un giornale assolutamente irrealistico. Ve lo riportiamo qui: Lavori mai eseguiti, risarciti 50 clienti Agm. 

In realtà nessuno è stato risarcito bensì Agm è stata condannata a pagare un risarcimento...che...purtroppo...conoscendo come vanno le cose...potrebbe anche non arrivare...

Le parole fanno la differenza e se usate correttamente non finiscono per illudere le persone che ad oggi si sono invece trovate in questo caso solo a sostenere oneri per un processo conclusosi con una sentenza positiva ma alla quale non è ancora seguito alcun pagamento da parte della debitrice. 

Visti i casi Sgai e Casa Zero chissà se questo accadrà...

Quindi...quando si leggono i giornali...attenzione al linguaggio giornalistico che alcune volte rischia di illudere!

Lo sportello Truffe realizzato da Anfi Pordenone unitamente a Consumatori Attivi ed in collaborazione con la Guardia di Finanza di Pordenone è un punto di riferimento per i consumatori che lì trovano ascolto, persone preparate e aiuto.
Si tratta di un luogo in cui chiedere conforto su dubbi, aiuto su pratiche che riguardano gli adempimenti della vita di tutti i giorni e sostegno in caso di difficoltà.

Dove ci trovate? In via dell'Autiere n. 51 a Pordenone.

Chiamateci al tel. 04321721212 o al cel. 3473092244 oppure scriveteci a info@consumatoriattivi.it per fissare un appuntamento.

Siamo lì per voi!

P.s.: oggi abbiamo aiutato tanti consumatori ad arrivare preparati alla fine del mercato di maggior tutela dell'energia elettrica
... continua >nascondi

Lo sportello Truffe realizzato da Anfi Pordenone unitamente a Consumatori Attivi ed in collaborazione con la Guardia di Finanza di Pordenone è un punto di riferimento per i consumatori che lì trovano ascolto, persone preparate e aiuto.
Si tratta di un luogo in cui chiedere conforto su dubbi, aiuto su pratiche che riguardano gli adempimenti della  vita di tutti i giorni e sostegno in caso di difficoltà. 

Dove ci trovate? In via dellAutiere n. 51 a Pordenone. 

Chiamateci al tel. 04321721212 o al cel. 3473092244 oppure scriveteci a info@consumatoriattivi.it per fissare un appuntamento. 

Siamo lì per voi!

P.s.: oggi abbiamo aiutato tanti consumatori ad arrivare preparati alla fine del mercato di maggior tutela dellenergia elettrica

1 CommentComment on Facebook

Waaaauuuuu sempre in prima linea Al servizio dei cittadini più deboli SIETE IL NUMERO 1

Estinzione anticipata del #mutuo: quali sono i diritti del cliente?

Nel caso di estinzione anticipata totale o parziale del mutuo la Corte Costituzionale con la sentenza n. 14836/2024 ha stabilito che il cliente ha diritto non solo a estinguere il mutuo in anticipo, ma anche a beneficiare del #rimborso parziale delle spese sostenute per l'estinzione.

Tali #costi comprendono:
✔️le spese per l’apertura e l’istruttoria della pratica,
✔️le polizze assicurative,
✔️gli interessi,
✔️le spese di perizia sull’immobile,
✔️le imposte,
✔️le spese notarili
✔️i costi di gestione.

La Cassazione precisa che queste spese devono essere rimborsate in maniera proporzionale alla parte del mutuo oggetto di estinzione anticipata.

Inoltre tutte le clausole contrattuali che escludono il rimborso dei costi sostenuti in caso di estinzione anticipata del mutuo sono #nulle. Tali clausole sono considerate #vessatorie perché creano un grave squilibrio nei rapporti tra il consumatore e l’istituto di credito.

La decisione della Corte trova il suo fondamento nelle direttive europee 87/102/Cee e 90/88/Cee.

Per ogni necessità scriveteci a info@consumatoriattivi.it oppure chiamateci al tel. 04321721212 o al cel. 3473092244. Vi sapremo aiutare!
... continua >nascondi

Estinzione anticipata del #mutuo: quali sono i diritti del cliente?

Nel caso di estinzione anticipata totale o parziale del mutuo la Corte Costituzionale con la sentenza n. 14836/2024 ha stabilito che il cliente ha diritto non solo a estinguere il mutuo in anticipo, ma anche a beneficiare del #rimborso parziale delle spese sostenute per lestinzione. 

Tali #costi comprendono:
✔️le spese per l’apertura e l’istruttoria della pratica, 
✔️le polizze assicurative, 
✔️gli interessi, 
✔️le spese di perizia sull’immobile, 
✔️le imposte, 
✔️le spese notarili 
✔️i costi di gestione. 

La Cassazione precisa che queste spese devono essere rimborsate in maniera proporzionale alla parte del mutuo oggetto di estinzione anticipata.

Inoltre tutte le clausole contrattuali che escludono il rimborso dei costi sostenuti in caso di estinzione anticipata del mutuo sono #nulle. Tali clausole sono considerate #vessatorie perché creano un grave squilibrio nei rapporti tra il consumatore e l’istituto di credito. 

La decisione della Corte trova il suo fondamento nelle direttive europee 87/102/Cee e 90/88/Cee.

Per ogni necessità scriveteci a info@consumatoriattivi.it oppure chiamateci al tel. 04321721212 o al cel. 3473092244. Vi sapremo aiutare!

Se Poste Italiane non recapita la #spedizione entro il termine previsto è tenuta a risarcire il #danno da ritardo.

È quanto stabilisce la recente sentenza della #Cassazione che si è trovata a decidere il caso di una società che per poter ambire di partecipare ad una gara aveva spedito una Poste Celere 1 Plus che doveva essere recapitata, in base alle condizioni del servizio, entro 1 giorno. Il plico è stato invece recapitato dopo 5 giorni facendo perdere definitivamente la possibilità di partecipare alla gara.

La Cassazione dunque così ha deciso: “qualora Poste non provi che l’inadempimento sia stato determinato da impossibilità della prestazione derivante da causa ad essa non imputabile, è tenuta al risarcimento del danno prevedibile derivante dal mancato recapito della spedizione, non costituendo peraltro l’imprevedibilità del danno un limite all’esistenza del medesimo, ma soltanto alla misura del suo ammontare e restando escluso che il danno possa essere circoscritto alla sola spesa della spedizione”

Per ogni necessità scriveteci a info@consumatoriattivi.it oppure chiamateci al tel. 04321721212 o al cel. 3473092244. Vi sapremo aiutare!
... continua >nascondi

Se Poste Italiane non recapita la #spedizione entro il termine previsto è tenuta a risarcire il #danno da ritardo. 

È quanto stabilisce la recente sentenza della #Cassazione che si è trovata a decidere il caso di una società che per poter ambire di partecipare ad una gara aveva spedito una Poste Celere 1 Plus che doveva essere recapitata, in base alle condizioni del servizio, entro 1 giorno. Il plico è stato invece recapitato dopo 5 giorni facendo perdere definitivamente la possibilità di partecipare alla gara. 

La Cassazione dunque così ha deciso: “qualora Poste non provi che l’inadempimento sia stato determinato da impossibilità della prestazione derivante da causa ad essa non imputabile, è tenuta al risarcimento del danno prevedibile derivante dal mancato recapito della spedizione, non costituendo peraltro l’imprevedibilità del danno un limite all’esistenza del medesimo, ma soltanto alla misura del suo ammontare e restando escluso che il danno possa essere circoscritto alla sola spesa della spedizione”

Per ogni necessità scriveteci a info@consumatoriattivi.it oppure chiamateci al tel. 04321721212 o al cel. 3473092244. Vi sapremo aiutare!

#restiamouniti perché #unitisivince

Diventa anche tu un Consumatore Attivo, sostieni o partecipa alle nostre attività

Oppure entra in contatto:

+39 347 309 2244contattaci

    Ti serve aiuto

    Hai bisogno di aiuto, vuoi essere contattato da uno di noi, lascia un tuo contatto e noi ti richiameremo il prima possibile





    News