Come tutelarsi rispetto ai servizi a pagamento non richiesti

I servizi a pagamento non richiesti sono anche detti VAS o Servizi Premium e rappresentano un problema serio per chi naviga su Internet con il cellulare.

Questi servizi, infatti, si attivano automaticamente nel momento in cui il consumatore clicca su un link nascosto in un banner pubblicitario, oppure in una pagina Internet alla quale si è stati reindirizzati.

I VAS possono essere ricollegati ai link più disparati, frequenti sono quelli di giochi on line, immagini o suonerie per il cellulare, video porno, o anche gossip.

Il rischio di attivazione dei VAS, oggi come oggi, è molto elevato, perché sempre più persone utilizzano i social network come Facebook o Instagram: è su queste piattaforme, infatti, che i fornitori dei servizi a pagamento nascondono il maggior numero di link di attivazione, invitando gli utenti a cliccare su pagine con titoli d’effetto (ad esempio: “Scopri le dieci città più belle d’Italia!”), scommettendo così sulla loro curiosità.

Di solito l’attivazione dei Servizi Premium viene comunicata mediante un sms, che in teoria dovrebbe anche menzionare le modalità di disattivazione. Ma se il messaggio non arriva, il consumatore potrebbe anche non accorgersi di aver attivato il servizio, finendo così per spendere ogni settimana tra i 4 e i 6 €.

La presenza dei VAS su internet al momento non può essere impedita, ma l’AGCOM si sta impegnando per una loro regolamentazione. In proposito, qualche giorno fa è stato adottato dall’Authority il nuovo codice di condotta in materia di VAS che, tra le altre cose, prevede che le schermate di attivazione dei servizi di abbonamento siano in futuro più chiare e trasparenti.

Inoltre, l’AGCOM ha istituito il Centro unico di disattivazione dei servizi di pagamento, contattabile al numero verde 800 44 22 99 che consente di disattivare in modo veloce il servizio e, a breve, anche di richiedere il rimborso di quanto speso.

Cosa fare se si è attivato un servizio in abbonamento per sbaglio:

1. se è arrivato l’s.m.s. di attivazione si possono seguire le procedure di disattivazione indicate oppure provare a mandare un sms con scritto stop. Non sempre però si ha la certezza che il servizio venga disattivato;

2. oppure si può contattare il numero verde 800 44 22 99 che rinvia al Centro Unico di disattivazione o chiamare direttamente il proprio operatore. Per la restituzione del denaro – salvo non risulti che l’attivazione del servizio è avvenuta in modo consapevole – è responsabile l’operatore. In caso di rifiuto a rimborsare i soldi spesi, ci si può rivolgere al Corecom per definire il contenzioso.

Come impedire l’attivazione dei VAS:

1. Cercare sempre di navigare utilizzando reti wifi;

2. Farsi attivare gratuitamente dal proprio gestore telefonico il servizio “blocco servizi a sovraprezzo” o “barring sms”;

3. Inserire nella black list dei siti bloccati a cui si accede andando sulle impostazioni del telefono i siti internet che si incontrano e che contengono link di attivazione dei VAS.

Per qualunque necessità ricordate comunque che potete contattare la nostra associazione mandando una email a info@consumatoriattivi.it o telefonando al numero 0432 1721212.

avv. Giulia De Luca

LEAVE REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *