Arera vara il portale delle offerte

Arera aiuta i cittadini ad avvicinarsi al Mercato Libero per l’energia

https://www.arera.it/it/com_stampa/18/181129.htm

Dal 1 luglio 2020 cesserà (se non cambiano di nuovo idea …) la possibilità di rimanere nel regime di Maggior Tutela per le Utenze Energia.

Tutti dovremo rivolgerci al Mercato Libero.

Per venirci incontro nella scelta del nostro nuovo gestore, Arera vara un nuovo, a mio parere utile strumento di confronto tariffe per il consumatore. Un semplice portale (https://www.ilportaleofferte.it), un sito governativo, in cui chiunque può, compilando e completando i campi proposti (CAP di residenza, numero  di familiari …), visualizzare le offerte più vantaggiose.

Questo senza consegnare dati sensibili (nome, cognome, cellulare, mail …) come accade ricorrendo ai confronti su noti siti, con la conseguente “reazione” pubblicitaria telefonica di cui molti di noi sono vittime.

Si nota che, a differenza di questi siti “commerciali”, qui vengono proposte le offere P.L.A.C.E.T. (prezzo libero a condizioni equiparate di tutela) ovverosia quelle offerte libere da forme di fidelizzazione del cliente (Bonus, Light, con manutenzione, con annesso regalo …). Quelle che nascondono i parametri essenziali dell’offerta: il prezzo del KWh (per Luce), del Mcubo (per Gas) e la tariffa fissa annuale che l’utente pagherà per ogni contratto. Ogni venditore ha l’obbligo di proporre queste offerte. Una per ogni “casistica energetica”:

Offerta Luce prezzo fisso (prezzo KWh e tariffa annuale fissa)

Offerta Luce prezzo varabile (prezzo KWh legato alle variazioni trimestrali del mercato più tariffa annuale fissa)

Offerta Gas prezzo fisso (prezzo Mcubo e tariffa annuale fissa)

Offerta Gas prezzo varabile (prezzo Mcubo legato alle variazioni trimestrali del mercato più tariffa annuale fissa)

Un consiglio però, diffidate delle offerte troppo vantaggiose e tenete conto che ci sono società quotate in borsa che gestiscono impianti, idroelettrici o altro, che pagate per arrichire azionisti e sfruttare le risorse del vostro territorio.

Ma questa è un altra Storia 😉

L’amministratore del sito

 

LEAVE REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *